Forum2014

Questo Forum ambisce a connettere tutti coloro che si interessano delle seguenti tematiche: Politica, Economia, Finanza, Società, Religione e Radiocomunicazioni.
Capitolo Radiocomunicazioni: piattaforme VOIP: TEAMSPEAK3 - FRN - EQSO - ZELLO - CB - PMR - LPD -SRD - PONTI RIPETITORI - GATEWAY - PARROT
Forum2014

(Radiantismo & Attualita')

Visitors mini


Ultimi argomenti

» Attivato Crosslink tra ZELLO e FRN
Sab Apr 22, 2017 10:24 am Da IK7TAB

» La bufala dell'uomo sulla luna!
Sab Apr 08, 2017 2:23 pm Da IK7TAB

» Radioamatori che hanno fatto la storia!
Ven Apr 07, 2017 12:07 pm Da IK7TAB

» Modi Digitali in fonia
Mar Apr 04, 2017 8:48 am Da PU7MKI

» Forum permanente relativo al Blog : Radiantismo su Facebook
Lun Apr 03, 2017 1:00 pm Da IK7TAB

» Ridimensionare la spesa pubblica con criterio permanente
Dom Apr 02, 2017 6:57 am Da IK7TAB

» I Paesi con economia funzionante adottano tutti la moneta sovrana!
Gio Mar 23, 2017 1:55 pm Da PU7MKI

» Come scaricare un sito intero da internet!
Mar Gen 24, 2017 4:55 pm Da PU7MKI

» Saluti a tutti
Ven Gen 13, 2017 4:05 pm Da PU7MKI

dx mouse disabilitato


tasto risalita


Quotazione ORO


Your IP

Radioamatore Medico

DMR 2229192


Room Italy 27003


EMERGENCY FLY VERONA

EMERGENCY FLY VERONA

Informazioni utili e novità sul mondo della Citizen Band e della Protezione Civile. F.I.R. - S.E.R., Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen's Band.


  • Creare un nuovo argomento
  • Rispondere all'argomento

La bufala dell'uomo sulla luna!

Condividere

Sondaggio

Credi che l'uomo e' sbarcato sulla luna?

[ 0 ]
0% [0%] 
[ 1 ]
100% [100%] 
[ 0 ]
0% [0%] 

Totale dei voti: 1
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Sab Apr 08, 2017 2:23 pm



SU CHE FREQUENZA TRASMETTEVA ARMSTRONG

 A grandissime linee il sistema unificato adottato dalla NASA e dalle numerose tracking stations terrestri unite tra loro da link satellitari, prevedeva appunto un complesso sistema di medie frequenze e sottoportanti che permetteva di trasportare tutto il flusso di comunicazioni su una portante di uplink e una di downlink nella S-band (la cosiddetta Apollo frequency era sui 2287,5 MHz). Per le comunicazioni al suolo lunare gli astronauti utilizzavano link VHF sopra i 260 MHz, banda che serviva anche per le comunicazioni nelle fasi precedenti e subito successive al lancio. Sven Grahn, sul suo fantastico sito dedicato alle comunicazioni satellitari, riporta una lista di frequenze usata per Apollo 11 e per tutti gli altri satelliti lanciati nel 1969 e pubblica un dettagliato report sul monitoraggio della missione Apollo 17.
Molte spiegazioni sul traffico S-band e sul ruolo svolto da una tracking station, compreso un report in pdf, si trovano sul sito di una delle tracking station, quella di Parkes in Australia. Altri dettagli tecnici vengono riportati sul sito di uno dei fornitori tecnologici, la BFEC e non è impossibile trovare anche qualche illustrazione degli apparati originali.


VALTER IK7TAB
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Sab Apr 08, 2017 7:23 am



21 LUGLIO 1969 - L'UOMO SULLA LUNA

Da esperto tecnico scientifico voglio ritornare indietro nel tempo a ben Quarantasette anni fa, era il 20 luglio 1969, erano le ore 22:56 EDT ( le 05:56 ora Italiana del 21 luglio ) l'astronauta americano Neil Armstrong posava il primo piede umano sul suolo lunare.
Quella missione era iniziata il 16 luglio alle 09:32 locale, quando il gigantesco razzo vettore Saturno 5, alto oltre 111 metri, si era alzato dalla rampa 39/B del Centro Spaziale Kennedy in Florida.
A bordo vi erano tre astronauti: il Comandante della missione Neil A. Armstrong, il Pilota del modulo di comando Michael Collins ed il Pilota del modulo lunare Edwin E. Aldrin Jr.
Dopo un viaggio tranquillo, durato quattro giorni, i tre uomini arrivarono in orbita lunare.
Armstrong e Adrin salirono sul LEM ( Lunar Excursion Module - Modulo Lunare ) e si sganciarono dal modulo di servizio Columbia dove rimaneva a bordo Collins.
Alle 22:17 minuti ora italiana del 20 luglio il LEM battezzato Eagle ( Aquila ) toccava dolcemente il suolo lunare in una zona chiamata Mare della Tranquillità.
La manovra era stata effettuata in modo manuale perchè in automatico si rischiava di andare a finire dentro un cratere.
Alla fine della manovra il combustibile del motore era quasi terminato e il modulo era disceso a circa sei chilometri dal punto previsto.
Dopo alcune ore ed aver controllato che tutto fosse in ordine dal Centro Controllo di Huston, nel Texas, veniva dato l'ok per l'uscita.
Toccava quindi ad Armstrong scendere per primo e quando giunse alla fine della scaletta e finalmente fece l'ultimo salto che lo divideva dal suolo selenico pronunciò la storica frase: " Questo è un piccolo passo per un uomo ma è un grande balzo per l'umanità ".
Dopo poco tempo anche Aldrin segui' Armstrong sul suolo lunare ed entrambi iniziarono a sistemare alcune apparecchiature scientifiche.
Venne piantata anche la bandiera degli Stati Uniti e raccolti campioni del suolo lunare.
L'attività all'esterno del LEM durò circa 2 ore e 40 minuti.
Al loro rientro nel modulo li attendeva un periodo di riposo e poi doveva in iniziare il distacco dalla superficie selenica.
Anche questa rischiosa operazione mai tentata prima ebbe successo e dopo poche ore i tre uomini si riunivano nel modulo di comando Columbia che, dopo aver sganciato l'ormai inutile LEM, riaccendeva i motori per rientrare felicemente sulla Terra come eroi.
A questa storica missione lunare ne seguirono altre che ebbero ben 12 uomini passeggiassero sulla superficie lunare.
Oggi, a 47 anni da quella storica data nessuno sembra ricordarsi piu' che tre uomini siano stati sulla Luna ed addirittura c'è chi mette in dubbio questa impresa, ma io sono qui sperando un giorno che si possa ritornare sulla luna per poter vedere presto l'uomo sul satellite che è la Luna e questa volta restarci un pò di piu'.
Voglio concludere ricordando la targa rimasta su una delle zampe della parte inferiore del LEM rimasto sulla Luna: " Qui uomini del pianeta Terra per la prima volta scesero sul suolo lunare - 20 luglio 1969 - in nome di tutta l'umanità ". 

VALTER IK7TAB
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Sab Apr 08, 2017 6:38 am



APOLLO 11 E GLI UFO; LA COMUNICAZIONE " BRAVO TANGO " DURANTE IL PRIMO SBARCO SULLA LUNA - PHOBOS PROJECT

Vi inserisco questo link vi chiedo di aprirlo e leggere il contenuto. Grazie a voi.
http://phobosproject.blogspot.it/2015/01/apollo-11-ufo-bravo-tango.html

VALTER IK7TAB
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Ven Apr 07, 2017 12:42 pm



RITROVATO IL ROBOTTINO " DISPERSO " SULLA COMETA

Un po' ammaccato, ma tutto sommato in condizioni decenti (visto che ha passato 12 anni nello spazio e quasi due su una cometa) il lander Philae è stato finalmente ritrovato. Gli scienziati dell'Agenzia spaziale europea (ESA) ne avevano perso le tracce dal 12 novembre 2014, quando il piccolo robot - grande più o meno come una lavastoviglie - si era sganciato dalla sonda Rosetta per atterrare sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

La navicella era decollata dalla Terra nel 2004, percorrendo un lungo e tortuoso giro prima di raggiungere, dieci anni più tardi, la sua cometa. Ma l'atterraggio di Philae non era andato come ci si aspettava. Gli arpioni non funzionarono, e invece di ancorarsi alla superficie il primo lander era rimbalzato; per due ore aveva sorvolato la cometa prima di rimbalzare di nuovo e infine cadere. Gli scienziati della missione tentarono di capire dove fosse dalle fotografie che Philae aveva continuato a inviare per qualche tempo: sembrava fosse atterrato alla base di uno spuntone di roccia che gli faceva ombra. Il che era problematico, perché senza luce le sue batterie a energia solare non potevano funzionare.

E infatti, pochi giorni dopo, le batterie si scaricarono e Philae smise di dare segni di vita. Gli scienziati speravano che si sarebbe svegliato quando la cometa si fosse avvicinata di più al Sole, ma il lander emise solo qualche flebile impulso nell'estate del 2015. Poi più niente, tanto che nel febbraio scorso è stato dichiarato ufficialmente morto (o, come annuncia il sito dell'ESA, in "ibernazione eterna").


Ma la ricerca del robottino non si è mai fermata; anzi, è diventata tanto più frenetica con l'avvicinarsi della fine della missione. Il 30 settembre, infatti, Rosetta si schianterà definitivamente contro la sua cometa. Il team dell'ESA ha scandagliato tutte le immagini inviate dalla sonda orbitante, e usato le onde radio per identificare il possibile luogo dell'impatto. Le osservazioni suggerivano che Philae si trovasse in una regione chiamata Abydos, sul lobo più piccolo della cometa (la "testa" della "paperella di gomma" a cui è stato paragonato l'astro). Un'area di poche decine di metri quadrati, ma piena di anfratti e cavità dove il lander poteva essere finito. Per mesi, però, Rosetta ha inviato soltanto immagini a bassa risoluzione, troppo sfocate per essere decisive. Finché, il 2 settembre scorso, è passata a soli 2,7 chilometri dalla superficie della cometa, e ha ricominciato a scattare.

Ed è stata Cecilia Tubiana, un membro del team della missione, a individuare, guardando da vicino una delle immagini inviate dalla sonda, una forma inconfondibile: Philae aveva perso una zampa ed era incastrato in un crepaccio sulla superficie della cometa. "L'ho riconosciuto immediatamente, non c'era alcun dubbio", ha detto la scienziata, che lavora all'Istituto Max Planck per la Ricerca sul Sistema Solare. "Non riuscivo a crederci che l'avessimo finalmente individuato, a meno di un mese dalla fine della missione! Ero così felice!".

Ora la ricerca è finita. Il lander è comunque inservibile, ma sapere dove è atterrato consentirà agli scienziati di interpretare meglio i dati che era comunque riuscito a inviare durante quei pochi giorni del novembre 2014. Tra poche settimane, poi, la cometa comincerà a portare Philae e la sua "mamma" Rosetta lontano dal Sole, verso una notte lunga e buia.


VALTER IK7TAB
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Ven Apr 07, 2017 11:12 am



NASA: UN NUOVO SISTEMA PER PORTARE INTERNET NELLO SPAZIO, IL DTN - DIGITAL

La NASA ha annunciato l'implementazione di un nuovo di tipo protocollo di comunicazione, chiamato Delay/Disruption Tolerant Network ( Dtn ) all'interno della ISS, la Stazione Spaziale Internazionale.
Proprio qui è stato posato il primo nodo.
La nuova rete renderà migliore e piu' veloce la connettività nel sistema solare.
Internet funzionerà nello spazio nello stesso modo in cui funziona sulla terra, tramite un protocollo Tcp/Ip innovativo. Se sul pianeta Terra la connessione passa attraverso cavie fibra ottica, nello spazio i dati dovranno attraversare milioni di chilometri attraverso i satelliti.
Nello spazio le comunicazioni dirette non sono sempre possibili e spesso bisogna attendere di avere una finestra di comunicazione che puo' essere anche molto ridotta.
Con il nuovo metodo invece la Nasa ha trovato il modo di aggirare il problema perchè, anche quando non è immagazzinata aspettando di trovare un altro modo disponibile che a sua volta li riceve e li rimanda.
Dtn funziona in modo che l'organizzazione delle trasmissioni sia automatizzata e quindi molto piu' efficace.
Per garantire che le comunicazioni di una sonda riescono ad arrivare a destinazione, la nuova rete divide il segnale in tanti pacchetti indipendenti di dati, che vengono riassemblati quando arrivano a destinazione.
La rete è in grado di archiviare i dati nei nodi fino a quando non potranno essere inoltrati al destinatario o, in caso di problemi, ritrasmessi.
Il sistema funzionerà sia tra la Terra e l'orbita, sia tra i diversi pianeti.
Adifferenza della connessione " tradizionale ", i nodi del percorso di trasmissione non dovranno essere disponibili nello stesso momento, per far si che il trasferimento di dati sia effettuato con successo.
La tecnologia è stata implementata sulla Iss all'interno del Telescienze Resource Kit, una suite software che i ricercatori utilizzano per trasmettere e ricevere i dati fra i centri operativi e la stazione.
VALTER IK7TAB
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Mer Mar 01, 2017 4:40 pm



Mentre Paolo Nespoli, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, conversava ieri con la Cittadella Mediterranea della Scienza di Bari, c’era chi nel frattempo non ha potuto seguire il collegamento a causa della presenza di altri segnali sulla frequenza di 145.800 MHz: il downlink della ISS.

Non erano di altri satelliti, tantomeno di UFO provenienti da sconosciute galassie, ma i segnali che si imponevano sulla voce dell’Astronauta provenivano da ripetitori VHF, funzionanti sulla medesima frequenza.

Ecco alcuni esempi di ciò che si è detto in giro:

[url=http://www.maxlaconca.com/ik8lov/1251/145-800mhz-frequenza-satelliti-ripetitori/No ARISS for Venice: ISS Downlink intruders in Italy and other European countries]No ARISS for Venice: ISS Downlink intruders in Italy and other European countries[/url] [ISS Fan Club]

…It’s a joyful event for Italy and anybody who is interested will be able to participate by simply tuning a portable radio on 145.800 MHz.
Anybody except students who reside in the Venice area.
Why? The explanation is simple, but hard to believe: the Italian Amateur Radio Association (or ARI, Chioggia section) decided to install the IR3UEF repeater right on 145.800 MHz, the worldwide ISS downlink.
Apparently, Italy is not the only country invading the ISS frequencies, but still a good example to start investigating this issue…  Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Mer Mar 01, 2017 2:46 pm



ROBERTO VITTORI, PRIMO RADIOAMATORE SPAZIALE

Roberto Vittori utilizzerà allo scopo gli apparati radioamatoriali installati a bordo della ISS ad opera di ARISS, Amateur Radio on ISS, consorzio al quale partecipano agenzie spaziali tra cui l'ESA ed enti radioamatoriali.
ARISS ha realizzato ed installato a bordo della ISS apparati radio per comunicazioni in fonia e digitali, oltre che un complesso sistema d'antenna la cui installazione, che prevede attività extraveicolare ovvero passeggiate spaziali, è già in opera.
Vittori non è nuovo ad esperienze di questo genere, dato che realizza collegamenti radio tra la ISS e la scuola elementare grazie alla collaborazione del Ministero delle Comunicazioni, Roberto Vittori, il primo cosmonauta europeo di nazionalità italiana, ha ottenuto la patente e la licenza di radioamatore, con il nominativo ufficiale " IZ6ERU " ed è il primo radioamatore italiano a parlare dallo spazio.
In tal senso porta l'eredità e lo spirito di Guglielmo Marconi nello spazio a benificio di tutti.
Questo contatto servirà da stimolo affinché le agenzie e le istituzioni possono apprezzarne le notevoli opportunità educative e divulgative in vista anche delle future missioni con astronauti italiani a bordo.
Ai progetti di ARISS partecipa attivamente AMSAT Italia, un'associazione di radioamatori che opera principalmente nel campo delle comunicazioni radioamatoriali spaziali.
I radioamatori operano nello spazio sin dal 1961 ed hanno all'attivo piu' di 40 satelliti.
Da quasi trent'anni l'attività radioamatoriale nello spazio si è estesa alle missioni abitate dapprima sui voli Shuttle per poi espandersi decisamente con lo stabilire una stazione radio permanente a bordo della stazione spaziale MIR.
Con l'avvento della International Space Station è stato formato il consorzio ARISS allo scopo di coordinare le attività radioamatoriali a bordo della stazione.
Il corpo astronauti ha ampiamente appoggiato il progetto e gran parte degli astronauti sono radioamatori essi stessi ed usano parte del loro libero della Stazione per contatti con altri radioamatori, ma anche con scuole, parenti ed amici.
Le attività radioamatoriali a bordo della ISS sono viste come un'importante attività educativa e divulgativa e permettono di far leva su molti aspetti tecnologici che vanno anche al di là di quelli concernenti le sole missioni spaziali. Innumerevoli scuole sono in lista per collegamenti radio dedicati e gli equipaggi hanno sempre appoggiato queste attività.
ESA ha intenzione di sfruttare HAM TV per scopi educativi, ad esempio fornendo a dei giovani studenti la possibilità di parlare con gli abitanti della stazione avendo a disposizione solamente un macchinario relativamente economico.
Chi fosse interessato ad organizzare un evento puo' contattare l'Amateur Radio on Space Station, tutti gli altri radioamatori del mondo possono continuare a salutare il passaggio della stazione cosi' come hanno fatto finora perché un astronauta magari potrebbe trovarsi vicino al ricevitore e rispondere alla chiamata.
E' possibile coniugare una delle piu' avanzate creazione tecnologiche realizzate dall'uomo, come la Stazione Spaziale Internazionale, con uno strumento esistente da oltre un secolo come le radio amatoriali? Sembra proprio di si, almeno a giudicare dall'ultima iniziativa dell'Agenzia Spaziale Europea ( ESA ), che permetterà ai radioamatoriali di tutto il mondo di collegarsi con gli astronauti a bordo del laboratorio orbitante, riuscendo anche a vederli grazie ad " HAM TV ", che è in pratica il primo canale televisivo spaziale della storia.
Lo " studio televisivo " di HAM TV è approntato nel lòaboratorio Columbus sull' ISS in effetti i radioamatori sono stati in grado di contattare gli astronauti sull'ISS sin da quando quest'ultimo ha iniziato ad orbitare intorno alla Terra nel 2000: il laboratorio orbitante si trova normalmente ad una distanza di 350/400 km dalla Terra, ed è quindi perfettamente nella portata delle normali radio per amatori.
La vera difficoltà è data dal fatto che, per poter ricevere il segnale, l'ISS deve essere in linea di vista ( il percorso ottico in linea retta fra un dispositivo trasmettitore ed un ricevitore ), e tenuto conto che l'avamposto orbitante viaggia ad una velocità di 28.800 km/h, i collegamenti devono essere molto brevi.
L'equipaggiamento necessario, sviluppato da Kayser Italia, è stato portato sulla stazione su una navicella cargo giapponese lo scorso agosto, ed è stato connesso ad un'antenna a banda S che si trovava già a bordo.
L'astronauta NASA Mike  Hopkins è stato il primo " anchorman " di HAM TV, parlando con tre stazioni di terra in Italia, a Livorno, Casale Monferrato e Matera. Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Dom Feb 26, 2017 1:47 pm


https://www.facebook.com/vincenzo.petrosino.735/videos/775325562649845/
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Dom Feb 26, 2017 5:10 am



IL TEMPO LIBERO NELLO SPAZIO

26/02/2017 - Vi invito a visionare questo Link:
https://www.esa.int/esaKIDSit/SEMP6T9TVPG_LifeinSpace_1.html - Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Sab Feb 25, 2017 12:53 pm



QSO via EME ( RIFLESSIONE LUNARE )

25/02/2017 Ecco un link molto interessante.
Su questo sito potrete ascoltare, purtroppo non in diretta ma registrate, le trasmissioni dei radioamatori che sfruttano la riflessione lunare per fare QSO (via EME).
Si tratta di un ricevitore SDR collegato ad una parabola di 25 metri di diametro situata a Dwingeloo in Olanda.
Buon ascolto:
http://websdr.camras.nl:8901/
Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Sab Feb 25, 2017 12:39 pm



ASCOTATE BENE QUESTO VIDEO MESSAGGIO ALIENO RICEVUTO DALLA NASA

https://www.youtube.com/watch?v=DNOtiWhs1Pg  -  25/02/2017 - Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Sab Feb 25, 2017 11:03 am



ALIENO RISPONDE AD UN MESSAGGIO DELLA NASA ( 1977 )

Gli alieni hanno ricevuto presuntamente un nostro messaggio inviato dalla navicella spaziale Vojager della NASA nel 1977, adesso hanno risposto.
La notizia è stata resa nota subito dopo un po' di tempo.
Il progetto sostiene che nel 2005 il Rover Oppurtunity, che era atterrato su Marte nel 2004, avesse captato dei segnali sconosciuti.
Dopo varie analisi messe in campo e dopo un attenta indagine dalla NASA è stato compreso che questi segnali non erano stati  del tipo naturale.
Si è scoperto grazie alla NASA  che i segnali provenivano da una sonda che conteneva immagini e suoni che erano registrati su un disco.
Uno dei scienziati dietro questo progetto sostiene che sulla sonda inviata nel 1977 ci fossero due dischi, uno vuoto ed uno con un messaggio registrato dagli scienziati.
Il segnale della stessa sonda, per questo si pensa che sia in risposta al messaggio inviato dalla navicella Vojager.
La registrazione è disturbata e contiene parole inglesi, rumori di fondo e suoni elettronici.
Il ricercatore Scott Waring di UfoSightingsDaily, sostiene di aver parlato con una persona anonima su Twitter, il quale lo avvertiva di essere venuto in possesso dell'inquietante registrazione sonora, affidatagli da un uomo deceduto per un cancro.
La registrazione quindi, doveva essere resa pubblica in osservanza del suo ultimo desiderio prima della morte.
" Da allora l'uomo sembra essere scomparso nel nulla insieme alla registrazione vocale intercettata dalla sonda ", ha affermato il ricercatore Scott C. Waring il video spiega anche le vicende storiche che hanno portato al rilascio del presunto messaggio alieno. Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Sab Feb 25, 2017 9:09 am



GLI UFOLOGI IN GUERRA CON LA NASA: " CHIUDONO LO STREAMING PER NASCONDERE GLI UFO "

25/02/2017 Adesso vi spiego perché la NASA vuole chiudere lo Streaming per il momento il condizionale è d'obbligo.
I cacciatori d'UFO sono sul piede di guerra contro la NASA. Da parte degli ufologi in realtà non c'è mai stata grande tenerezza verso l'Agenzia Spaziale per ora mettiamola cosi'. convinti come sono che i suoi scienziati nascondono il fatto che gli alieni già tra noi.
Ma adesso gli ufologi sono ancora più sicuri di aver ragione perché lo scorso 29 luglio l'agenzia ha annunciato che smetterà entro la fine di agosto chiuderà i collegamenti in Live Streaming con la Stazione Spaziale Internazionale ISS.
Senonchè gli ufologi sono convinti che proprio durante questi collegamenti si siano visti oggetti non identificati.
La NASA promette collegamenti in casi di avvenimenti particolari. come l'attracco di navicelle alla stazione, o passeggiate spaziali degli astronauti.
Smetterà invece la Trasmissione Live a terra delle immagini che le telecamere del progetto " High Definition Earth Viewing ", attaccate al corpo della stazione, registrano tutt'intorno.
Gli ufologi trovano particolarmente sospetto il fatto che la decisione di troncare il Live Streaming sia venuta due settimane dopo un collegamento con la stazione che si era bruscamente interrotto proprio mentre le telecamere registravano un oggetto che dallo spazio sembrava entrare nell'atmosfera terrestre.
La NASA ha spiegato che lo streaming si è interrotto per problemi e ricorrente e tante volte il collegamento ha subito simili problemi senza causare nessuna curiosità o sospetto. Il motivo? Le stazioni terrestri e i satelliti che acchiappano e ripetono il segnale proveniente dalle telecamere dell'Earth Viewing possono essere fuori portata, e per questo il segnale si interrompe quando l'oggetto non identificato, gli scIenziati dicono che poteva trattarsi di una meteora o di un riflesso del sole sulle nuvole.
Gli ufologi citano altri incidenti simili: uno del gennaio 2015 e uno dell'aprile scorso.
Nel primo caso le telecamere dell'ISS avevano registrato quel che sembrava un ufo gigantesco, grigio.
Nel secondo caso si trattava di un oggetto a forma di ferro di cavallo.
" Non c'è nessun motivo per cui la NASA debba smettere la trasmissione delle immagini, se non nascondere quello che tutti stiamo imparando, e cioè che gli alieni esistono " protesta il cacciatore di ufo, Scott Waring. Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Ven Feb 24, 2017 3:25 pm



24/02/2017 Le immagini del telescopio solare della NASA SOHO parlano chiare. Un enorme corpo celeste, una cometa, ha impattato nel sole nella giornata del primo di maggio 2016, poco dopo una poderosa eruzione solare.
Non è la prima volta che il telescopio cattura un evento di questo genere.
Il sole con la sua grande mole ed attrazione gravitazionale è riuscita verso di se questi oggetti celesti in orbita nello spazio.
https://www.youtube.com/watch?v=2KUX2MFzR30  -  Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Gio Feb 23, 2017 2:18 pm



https://www.youtube.com/watch?v=81jAmb_e1pg
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Gio Feb 23, 2017 1:43 pm



IL NUOVO VOLTO DELLA TERRA

23/002/2017 La Luna fa capolino sulla superficie terrestre in una nuova immagine scattata dal satellite GOES-16 il 15 gennaio scorso.
Lanciato a novembre del 2016, il satellite è l'ultimo di una serie di sonde gestite dalla NOAA- l'Agenzia per gli oceani e l'atmosfera - per monitorare il nostro pianeta: oggi si trova a quota 36 mila metri.
Lunedi' scorso il satellite ha inviato a Terra le prime immagini scattate dallo strumento  detto Advanced Baseline Imager, che mostrano la Terra e l'atmosfera in straordinario dettaglio.
" GOES-16 è anche meglio di come ce lo aspettavamo ", dice Steve Goodman, responsabile del programma alla NOAA. Lo strumento quattro volte maggiore di quella ottenuta da qualsiasi altro satellite.
Un altro punto di forza e' la sua velocità: puo' ottenere un'immagine completa degli Stati Uniti continentali ogni cinque minuti e una dell'intero pianeta ogni 15.
A bordo poi c'è  " un rilevatore di fulmini e altri strumenti meteorologici della sensibilità senza precedenti ", aggiunge Goodman.
Grazie alle immagini e agli altri dati raccolti dal satellite, gli scenziati saranno in grado di monitorare meglio il clima, emettere previsioni piu' accurate e soprattutto lanciare allarmi su eventi estremi come tempeste, uragani, incendi, tempeste di polvere, eruzioni vulcaniche ecc.
" Tutti questi strumenti permetteranno di migliorare il tempismo e l'accuratezza delle informazioni su cui meteorologici e autorità si basano per le loro previsioni ", spiega ancora Goodman.
Tutto cio', inoltre, permetterà di elaborare modelli piu' precisi per capire come cambia il nostro dinamico pianeta.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Gio Feb 23, 2017 12:57 pm



LA TERRA VISTA DALLA LUNA

23/02/2017 La faccia della terra illuminata dal sole brilla come una biglia azzurra su una lucente pianura lunare.
Nel 2007 la sonda giapponese Kaguya  ( Selene ), il cui nome deriva da quello di una leggendaria principessa lunare, fu lanciata in orbita attorno alla luna.
A bordo c'erano due telecamere ad alta definizione che servirono a catturare straordinari immagini e filmati della superficie lunare.
La missione si concluse nel 2009, ma solo questa settimana l'agenzia spaziale giapponese ha diffuso tutte le immagini catturate dalla sonda, e alcune di queste sono del tutto inedite.
La legenda di Kaguya risale al X secolo e narra di una strana e bellissima ragazza scoperta da un taiatore di bambu' e allevata come sua figlia.
La bambina si rivelerà un essere celeste proveniente dalla luna, che infine tornerà al suo popolo.
E' una coincidenza quanto mai appropriata che molte delle immagini scattate dalla sonda siano immagini della terra che sorge, tramonta o brilla nell'oscurità dietro la luna.
Proprio come una principessa della favola che non poteva restare sulla terra, anche Kaguya tecnologica non era destinata a durare sul satellite: l'agenzia spaziale giapponese l'ha fatta schiantare sulla superficie della luna nel 2009.
Le immagini e le missioni continuano tutt'oggi a darci informazioni illuminanti sul nostro unico satellite naturale. Valter Ik7tab.
avatar
IK7TAB
Moderator
Moderator

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 05.01.17
Età : 52
Località : Adelfia (BA)

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da IK7TAB il Gio Feb 23, 2017 12:29 pm



TUTTI I SUONI DELLO SPAZIO ORA ANCHE SU SOUNDCLOUD

Sono Valter Ik7tab, volevo informarvi che da oggi 23/02/2017 vi parlero' dei suoni misteriosi che si avvertono via radio e vi palero' anche della Nasa. Sul canale NASA  da " Houston abbiamo un problema " ai boati dei razzi alla partenza.
Da " Houston abbiamo un problema " a " E' un piccolo passo per un uomo ma un balzo gigantesco per l'umanità ".
E in mezzo ai boati dei razzi e dello shuttle alla partenza e i suoni dell'universo.
Insomma, tutto cio' che è legato allo spazio ma non sotto il profilo dell'immagine, bensi' dei suoni.
La Nasa ha lanciato infatti un suo canale su Soundcloud con i rumori, i suoni e le frasi piu' famose registrate in oltre 50 anni di attività dell'Agenzia Spaziale Americana.
Come vi stavo dicendo la Nasa ha voluto creare un suo canale dove vi sono i brani piu' famosi di Neil Armstrong quando mise - primo uomo - piede sulla luna nella notte tra il 20 e il 21 luglio 1969, alla frase dell'astronauta Swigert dell'avaria su Apollo 13 il 13 aprile 1970, oltre ai suoni delle sonde Cassini Voyager e ai rumori provenienti dallo spazio. Valter Ik7tab.
( https://soundcloud.com/nasa )
avatar
PU7MKI
Admin

Messaggi : 201
Data d'iscrizione : 23.03.14
Località : Brasile

La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da PU7MKI il Gio Nov 03, 2016 5:06 pm

Una bufala colossale, che oggi continua, da parte dell'Agenzia NASA e degli Stati Uniti d'America. In palio ci sono interessi giganteschi.
Denaro pubblico, migliaia di miliardi letteralmente “rubati” agli americani per ingrassare i conti bancari dei “massoni sionisti”, ideatori dei falsi progetti. Mai reali. Dei film per sale cinematografiche e per un mondo che e’ “costretto” a credere!


Basta un “Mi Piace” per aumentare la visibilità di questa pubblicazione e permettere ad altri di vederla e condividerla. Clicca su “Mi Piace”




https://www.youtube.com/watch?v=3oiTqyC6IFs

Contenuto sponsorizzato

Re: La bufala dell'uomo sulla luna!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato

  • Creare un nuovo argomento
  • Rispondere all'argomento

La data/ora di oggi è Lun Apr 24, 2017 6:17 am